Pubblicato da: miclischi | 9 aprile 2015

La grigia esistenza di Gábor Kolozs nel romanzo miracoloso di György Dalos

Uscito in Italia nel 2014 (Keller Editore)

Uscito in Italia nel 2014 (Keller Editore)

quell’uomo poco appariscente dall’età indefinibile. Ecco come viene descritto efficacemente Gábor Kolozs, protagonista del romanzo Il declino dell’economista, dell’ungherese György Dalos.

Una persona grigia dall’esistenza grigia. Passa attraverso gli stravolgimenti personali parallelamente a quelli dell’Europa dell’Est, sempre con calma rassegnazione. Conduce un’esistenza modesta, progressivamente scivolando verso i limiti della sopravvivenza. Si nutre con i pasti portati dalla comunità ebraica al padre ormai morto, e paga le bollette facendo finta che il vecchio genitore sia sempre vivo, beneficiando quindi del modesto vitalizio assegnato al sopravvissuto dal campo di Mauthausen.

Dagli entusiasmi per il modello socialista, all’università di Mosca, a un posto di responsabilità nel governo ungherese. Poi il crollo del muro di Berlino e il crollo di tanti ideali, accompagnato dai innumerevoli insuccessi personali: il matrimonio fallito, il rapporto problematico con i genitori con i quali convive fino a quando rimane solo nell’appartamento familiare, la perdita del lavoro, la povertà, la modestissima abitazione fatiscente, le piccole e grandi ossessioni di una vita senza scossoni.

Eppure, nel leggere questo libro tradotto fluidamente da Franco Filice e pubblicato nella serie “Passi” da Keller Editore, non si trova mai un passaggio melenso, o noioso, insomma, grigio. E’ come se nel raccontare questa vita sfortunata l’autore fosse riuscito nel miracolo di non lasciarsi contagiare dall’angoscia che dettaglia con impietosa minuzia. La scrittura è anzi pervasa da una luminosa vigorìa narrativa che riesce sempre piacevole. Ecco il miracolo: trovare la luce nel grigiore, evidenziare le asperità di un’esistenza piatta, affascinare il lettore invece che gettarlo nella disperazione.

Gyorgy Dalos at Leipzig book fair - Photo by Rainer Justen.

Gyorgy Dalos at Leipzig book fair – Photo by Rainer Justen.

György Dalos : Il declino dell’economista (traduzione dal tedesco di Franco Filice). Keller Editore, 2014. 224 pagine, 15 Euro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: