Pubblicato da: miclischi | 25 gennaio 2015

Pietro Leveratto: vivere in compagnia della musica

Uscito nel 2014

Uscito nel 2014

E’ abbastanza raro incontrare una persona che non abbia nessun interesse per nessun tipo o genere di musica. Esistono, ma sono rare. Forse altrettanto rare sono le persone che trovano interessi, emozioni e stimoli in tutti i generi musicali. Di sicuro Pietro Leveratto è uno di quest’ultima categoria.

Nel suo libro Con la musica – Note e storie per la vita quotidiana, uscito alla fine del 2014 per Sellerio, infatti, non c’è settore che rimanga ignorato: dall’opera, al jazz, al pop italiano ed estero, alla musica classica, quella etnica, e anche un bel po’ di musica “sconosciuta”. Si legge nel risvolto che fa il docente di conservatorio e il contrabbassista, ma certo queste professioni musicali non basterebbero di per sé. Si intuisce che l’autore è una di quelle persone che della musica ha bisogno come di nutrimento, e nel cibarsene non ha pregiudizi di nessuna sorta.

E sembra quasi incredibile che l’indice dei nomi in fondo al volume occuppi soltanto tredici pagine, tanti  sono gli artisti citati come soggetti principali, o secondari, o solo come comparse negli infiniti ribedoli. Nel compilare questo catalogo delle emozioni musicali l’autore ricorre a dei “pretesti”, diligentemente elencati in ordine alfabetico (si va da Agorafobia fino a Vulcaniani e altri extraterrestri).

E così, abbastanza naturalmente, troveremo nel capitolo Insonnia un corposo ragionamento sulle Variaizoni Goldberg, con significativi incisi su Wanda Landowska e Glenn Gould. Nel capitolo Farsi un amico, perdere un amico si arriva a ragionare sui rapporti fra musicista e librettista (Verdi e Boito, ma anche Richard Strausss e Hugo von Hofmansthal). Curioso però che la sezione dedicata a questi  ultimi due sia intitolata all’opera Arianna a Nasso, benché poi si parli di tutt’altro (nel senso di altre opere).

Pietro Leveratto (fotografia di Roberto Serra)

Pietro Leveratto (fotografia di Roberto Serra)

A proposito di titoli, citazioni. etc.: l’autore si pregia di citarli sempre in originale (tedesco, inglese, francese, etc.). Ma soltanto quando fa citazioni in cirillico si premura (e meno male!) di tradurle in italiano Forse presuppone nel lettore (in tutti i lettori!) una cultura paneuropea che forse, invece, via, giù…

Musica, musicisti,brani, situazioni, storie, aneddoti… questo libro, a volerlo esplorarlo tutto nei suoi riferimenti bibliografici e musicali, non basterebbe una vita. Eppure la lettura risulta particolarmente piacevole, per almeno due motivi.

Prima di tutto contiene una mole di informazioni pazzesca, e senza questo libro fosse non si sarebbe mai venuti a sapere che Graham Nash (quello di CSN&Y) si esibì al festival di Sanremo nel 1967 (nel gruppo The Hollies) in coppia con Mino Reitano! La canzone era Non prego per me, di Mogol-Battisti.

E così si scopre che Nah è stato a Sanremo nel 1967...

E così si scopre che Nash è stato a Sanremo nel 1967…

Poi ci sono tantissime idee, spunti e riflessioni su tutte le possibili sfaccettature del poliedro musica. Ecco un esempio:

… qual è la sostanza della musica? La risposta sbagliata sarebbe dire che sia fatta di suoni, in realtà è evidente come la materia che la compone sia il tempo, proprio quello fisico che vediamo scorrere se guardiamo l’orologio.

Voilà, una lettura coinvolgente, appagante, a tratti divertente. Rimane la curiosità di sapere da dove viene questa inestinguibile sete di musica. Forse dall’infanzia, dai dischi che gli facevano ascoltare da bambino? Oppure, come si leggeva nelle biografie romanzate dei grandi musicisti, per reazione contro chi voleva avviarlo a sani studi di economia e commercio?

Pietro Leveratto: Con la musica – Note e storie per la vita quotidiana. Sellerio editore, 2014. Collana Il contesto. 340 pagine, 16 euro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: