Pubblicato da: miclischi | 19 novembre 2013

Le macchine fotografiche di Luciano Lischi: 6/8

Veramente minuscola

Veramente minuscola

La Minox microfilm, ovvero: l’apparecchietto fotografico delle spie (altro che Fotosnaiper!). Questa minuscola macchina fotografica, di sicura derivazione suocerale (Leopoldo Nardi), Luciano Lischi la usò raramente, ma sempre con grande soddisfazione.  La sua estrema portatilità, ma soprattutto la curiosità di questa macchina davvero ultra-tascabile, affascinavano il Lischi fotografo, come testimoniano alcuni scatti, sia di documentazione familiare che di schedatura documentaria a scopo giornalistico.

Si riconoscono, negli albun familiari di quegli anni, le stampe dalla Minox . Infatti sono in formato  6×9, massimo 9×13, a differenza dell’usuale 10×15. Al fotografo Allegrini di sottoborgo venne richiesto appositamente di munirsi di strumentazione adeguata per sviluppare la pellicola larga 8 mm, e così anche queste foto iniziarono a popolare l’immenso archivio lischiano.

La storia della Minox è affascinante. Il primo modello fu prodotto a Riga, in Lettonia, nel 1938. Poi ne furono prodotti altri innumerevoli modelli, ma l’impianto di base, e il formato della pellicola, rimasero gli stessi. Il modello con cui si destreggiava il Lischi, andato smarrito (probabilmente a causa delle sue ridottisime dimensioni, presto o tardi salterà fuori da un cassetto o dalla tasca di qualche giacchetto) era probabilmente una Minox III, prodotta fra il 1951 e il 1954, e che fu l’ultimo modello di dimensioni minime; dal modello B in poi le dimensioni saranno un po’ aumentate, con una forma più allungata dell’apparecchietto, per contenere anche un esposimetro al selenio.

Inquadratura verticale con la Minox B

Inquadratura verticale con la Minox B

Distanza focale di 15mm (corrispondente grosso modo a un 50 mm per il formato 135) e diaframma fisso sull’apertura di 3.5.  Al fotografo resta la possibilità di impostare la distanza dal soggetto e il tempo di otturazione (da 1/2 secondo a 1/1000 più B e T). A dire il vero il fotografo può anche decidere di applicare un filtro giallo, disponibile direttamente nello chassis dell’apparecchio e inseribile grazie a un cursore.

Una particolarità di questa micro-macchina fotografica è quella di poter fare foto ravvicinate (distanza minima: 20 cm); pare infatti fosse stata ideata per fotografare (di nascosto?) documenti e simili. Per agevolare la stima della distanza e assicurare una corretta messa a fuoco (anche in considerazione della scarsa profondità di campo del diaframma 3.5), il cordoncino metallico di cui è corredato l’apparecchietto contiene dei “nodi” a distanze fisse, in modo da poter posizionare il soggetto (il documento da fotografare?) alla distanza giusta.

Alcuni degli accessori per la minox: il flash a lampadine, ll'adattatore per il binocolo, il supporto per il treppiede.

Alcuni degli accessori per la Minox: il flash a lampadine, all’adattatore per il binocolo, il supporto per il treppiede.

Inoltre, gli accessori mini dei quali, naturalmente, si era dotato Leopoldo Nardi: dal supporto per il cavalletto, al  supporto-contatto per il mini-flash (a lampadine!), all’adattatore per il binocolo. Insomma un mini-corredo di tutto rispetto.

Per questa prova è stata utilizzata una Minox B del 1959. O meglio, fu usata, perché negli ultimi anni pare sia diventato praticamente impossibile trovare le pellicole che alcuni coraggiosi si erano adoperati a produrre (anche con sviluppi dedicati). Quindi rimane la strada dell’incerta ricerca internettistica, con la speranza di trovare magari una qualche pellicola scaduta chissaqquando. Prima o poi, però, ci sta che ritornino.

In Spagna con la Minox, XXXX

In Spagna con la Minox, 1968

Comunque, oltre alla macchina fotografica, anche il negativo delle foto scattate in epoca “contemporanea” è di ridottissime dimensioni… e chissà dove è andato a finire. Per la cronaca, si trattava di una pellicola Ilford Delta 100 sviluppata con Spur nella spirale appositamente prodotta per il sistema Jobo. E i risultati erano davvero soddisfacenti (anche se naturalmente non si possono ottenere ingrandimenti notevoli da fotogrammi di così piccole dimensioni).

Poi succede che cercando negli sterminati archivi saltano fuori delle sorprese, come un negativo Minox che probabilmente non fu mai stampato. Le fotografie qui presentate furono scattate proprio da Leopoldo Nardi durante un viaggio in Spagna con la nepote Lucia Lischi nel settembre 1968. Provengono da un negativo da 50 fotogrammi (all’inizio avevano tutti questa capacità, che venne poi ridotta ai canonici 36 scatti). Il negativo era arrotolato su se stesso e incartato nella usuale carta verdolina di Allegriniana memoria, per nei decenni risulta un po’ bistrattato. Però la resa generale delle foto pare davvero buona, specialmente nelle foto ravvicinate (curiosamente il Nardi scattò invece un sacco di scatti da lontano, come quelli della corrida). Tuttavia, gli scatti non correttamente esposti sono davvero poco recuperabili, e il modello usato dal Nardi era appunto quello senza esposimetro (scansione con Epson Perfection V600 Photo).

Per la cronaca: I post precedenti sulle machine fotografiche di Luciano Lischi riguardavano la Sida, la Fiamma Box 127, la Ferrania Condor, la Leica con passo a vite e la Rolleiflex.

Leopoldo Nardi, con la Minox in Spagna, XXXX

Leopoldo Nardi, alcune delle foto scattate con la Minox in Spagna, 1968

Il distanziometro a pallini sulla cordicella metallica in dotazione.

Il distanziometro a pallini sulla cordicella metallica in dotazione.

Annunci

Responses

  1. oh come ti sarai divertito a scrivere questo post?! che meravigliosa macchinetta, vanno trovati i negativi assolutamente, altrimenti ti toccherà fabbricarli !

  2. […] Per la cronaca 3: Le precedenti macchine fotografiche erano la Sida, la Fiamma Box 127, la Ferrania Condor, la Leica con passo a vite, la Rolleiflex e la Minox microfilm. […]

  3. […] Minox microfilm, […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: