Pubblicato da: miclischi | 28 novembre 2011

Lucca Photo Fest 2011

Sparita la "D"

Fino all’11 dicembre 2011 si possono visitare le numerose esposizioni di quest’anno, legate da un filo conduttore più o meno comune: Sguardi d’oriente. Il che significa: o fotografie scattate da fotografi orientali, oppure fotografie scattate in oriente da fotografi occidentali.

Ah, che peccato, non c’è più la sede espositiva all’ex manifattura tabacchi…  Ma ci sono, puntuali e tremendi, i pugni nello stomaco dalle foto del World Press Photo (con una ricca appendice nella mostra della VII Agency). Qualche suggestione orientale, la smania ormai consacrata della stampa di grandissimo formato (in certi casi di grande effetto, come nelle foto delle ragazze vietnamite in attesa di sposarsi con stranieri, serie straordinaria di Oh Soon Hwa), e soprattutto un grande assente. Una cesura netta e inequivocabile, in questa settima edizione del fest: nonostante quella “D” di “digital” sia sparita dall’acronimo, con essa è sparita anche la grande fotografia classica. Gli omaggi ai grandi della fotografia argentica, cui le precedenti edizioni ci avevano abituato, non ci sono più (eccezion fatta, naturalmente, per l’argenticissimo grande-formatista vincitore del Lucca Photo Award 2011, Kenro Izu, virtuoso del grigino e dei luoghi sacri orientali e non solo). Fa un timido capolino, invece, l’internet-imaging (come era stato notato, tutt’altro che timidamente, quest’anno agli incontri di Arles).

Le grandi foto a effetto di Oh Soon Hwa: le ragazze vietnamite col vestito bono in posa nelle foto agli scorci panoramici del Delta del Mekong

Insomma, sarà il monotematismo orientale, sarà chissacché, ma questa edizione è apparsa nel complesso un po’ sotto tono. E poi questa frammistione del photo fest con la fiera dei sapori lucchesi, che ha costretto i fotoamatori a districarsi nella folla dei banchetti e degli assaggiatori di salumi, funghi, caciotte e torte paesane… insomma, via, dava un po’ noia.

Il programma degli eventi e delle esposizioni, insieme a profili degli autori, si trovano sul sito ufficiale.

Annunci

Responses

  1. nooooooooo!!! la manifattura tabacchi!!!!! e ora???? dove le scatto le mie foto LPF in-off?!!!!!

  2. davvero, anche per me era uno dei mei posti preferiti.
    Devo dire che la recensione negativa un po’ mi fa piacere, perché nelle mie ritrettezze economiche ho deciso di saltare Lucca. Quest’anno ho visto Arles e anche un bel pezzo della biennale di Venezia, quindi sono soddisfatta.
    Poi via, fa un bel po’ sfavare che costa più vedere Lucca che la Biennale di Venezia!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: