Pubblicato da: miclischi | 4 settembre 2011

Curiosando fra i libri di Cortázar

Uscito nell'estate 2011

Inserito fra le pagine stancamente estive del Corriere della Sera, il 10 agosto di quest’anno, per la precisione a pagina 33, un articoletto segnalava l’uscita di un libro dedicato alla biblioteca dello scrittore argentino che visse per lungo tempo a Parigi. Detto fatto, di ritorno dalle ferie, con qualche click si ordina la novità dalla libreria online della spagnola  Casa del libro (per il momento non ce ne è traccia sulle librerie della rete italiana) et voilà.

L’autore, Jesús Marchamalo, si addentra fra i meandri dei quattromila volumi della biblioteca parigina di Julio Cortázar. Non a Parigi, certo: la vedova dello scrittore, Aurora Bernárdez, donò nel 1993 tutti i libri alla Fundación Juan March di Madrid.

Marchamalo si aggira con rispetto fra le pagine dello scrittore tanto amato (Ci fu un momento, anni fa, in cui tutti desideravamo essere come Cortázar). Il primo capitolo, quello introduttivo, spiega un po’ l’approccio di questa esplorazione bibliografica. Poi si entra nel merito. Libri annotati, annotatissimi, ma anche libri ricevuti con dedica da innumerevoli autori (soprattutto spagnoli o latino-americani – Neruda e Marquez, fra i tanti – ; ma c’è anche una copia delle Città invisibili dedicata da Italo Calvino).

La dedica di Calvino

Ci sono gli amici e ci sono gli ammiratori; ci sono le struggenti parole tremule dell’amica poetessa Alejandra Pizarnik, morta suicida, le tante manifestazioni di affetto e reverenza. Ci sono i libri dove sono spietatamente indicati tutti i refusi tipografici e gli errori di traduzione; i libri che contengono oggetti (fiori, foglietti,  messaggi, biglietti di viaggio); ma ci sono soprattutto i libri puntualmente annotati, commentati. Come in un dialogo fra il lettore e l’autore, Cortázar diceva la sua. Esprimeva il suo accordo o disaccordo, inseriva annotazioni comiche o sarcastiche, disegni, critiche e ripensamenti. Spessissimo proprio rivolgendosi all’autore (ammonisce Pablo Neruda con un Tropppo facile, no?).

Un libriccino di cento pagine con tantissime illustrazioni. Si legge in un battibaleno. Con piacere, curiosità, ritegno, come addentrandosi davvero fra le pagine lette, sfogliate ed annotate da Julio Cortázar.

Eppure… si arriva alla fine e viene da dire: Beh… tutto qui? Sembra che l’indagine si esaurisca troppo in fretta, che l’autore abbia preferito esplorare certi filoni e trascurarne altri… Come se mancasse una specie di apparato bibliografico vero e proprio che faccia percepire più direttamente la mole e la varietà della biblioteca cortazariana. E poi: che nel 2011 non si riescano a pubblicare in un libro illustrazioni per lo meno accettabili… Ci sono fior di scanner, macchine fotografiche, sistemi di riproduzione digitale e tipografica che evidentemente non sono stati utilizzati a dovere. Le illustrazioni del libro (che ovviamente ne sono una parte determinante) risultano un po’ miserelle (eccezion fatta per la splendida copertina). Insomma, è un libro che lascia contemporaneamente contenti e insoddisfatti.

Per fortuna esiste un piano B: dal sito web della Fundación Juan March si accede al fantastico Centro Virtual Cervantes nel quale si può fare una specie di visita virtuale-elettronica della biblioteca descritta da Marchamalo.  Ci sono brani del libro, ma ci sono innumerevoli immagini (di ottima qualità) di libri, dediche, annotazioni, disegni eccetera. Ecco: volendosi privare dell’estremo piacere di sfogliare un libro vero sui libri veri, si può esplorare questa galleria digitale di testi e immagini ben costruita, articolata in pagine tematiche e straricca in immagini. E’ davvero consigliabile farci un giro.

Disegnino emerso fra le pagine di un libro di poesie di Rainer Maria Rilke

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: