Pubblicato da: miclischi | 6 marzo 2011

Musica e poesia del Novecento

Fernanda Pivano fotografata da Cippi Pitschen a un reading di Allen Ginsberg a Rapallo (dalla galleria di Facebook)

Ah, questo libro… Uno dei più bei libri sulla musica del Novecento. Uno di quei libri che si divorano a grandi bocconi voraci, con buona pace di quanti affermano che la cultura non si mangia. Un libro che è anche una incondizionata dichiarazione d’amore da parte dell’autrice: ai suoi amici cantanti-poeti o poeti-cantanti, ma anche universalmente, alla musica e alla poesia.

Comincia già dal titolo a dichiarare l’intento intimista e personalissimo: I miei amici cantautori è il libro pubblicato da Fernanda Pivano nel 2005: una raccolta di articoli o brevi saggi (che abbracciano un arco di tempo dagli anni ’60 agli anni 2000 – alcuni dei quali inediti), quasi sempre preceduti da una breve nota introduttiva. Da notare che, anche quando si tratta di ragionare di musica e non di letteratura e poesia, la Pivano parla a ragion veduta, essendosi diplomata in pianoforte e avendo cominciato a frequentare ambienti musicali fin da giovanissima.

La maggior parte dei pre-capitoli di questo libro inizia con un sospiro fatto di ricordo, di tenerezza, d’amore: Ah, questo Tizio… Ah, questo Caio… Chi sono Tizio e Caio? Si va da Bob Dylan e Fabrizio De André a Vinicio Capossela e Luciano Ligabue, passando per Bruce Springsteen, Lou Reed e molti altri (in totale: 20 capitoli, uno dei quali dedicato al concertone di Woodstock nel suo insieme, e un altro sotto forma di intervista dei curatori all’autrice stessa).

Ricorrono, e ricorrono ancora lungo tutto il libro le presenze vivissime dei suoi amati Ginsberg, Corso, Burroughs, Orlowski. E i ricordi lontanissimi si mescolano senza sforzo con gli episodi recentissimi. Un libro sulla musica ma anche sulle vicende novecentesche della cultura e dell’arte – ma anche dell’impegno e del pacifismo -, alcune delle quali davvero sorprendenti: …ricordo, quando era uscito I vagabondi del Dharma di Jack Kerouak, diventato un best seller già nella prima settimana, che avevo mandato un articolo per presentarlo alla “Stampa” di Torino nel novembre 1958 e quel novembre il direttore del giornale mi aveva scritto: “Gentile Signora, Le rinvio l’articolo perché non interessante per i nostri lettori. Voglia scusarmi e mi creda con cordiali saluti”.

Insomma, ritornando alla musica e alla poesia, la tesi che la Pivano sostiene con forza in tutto il lbro è che “I cantautori sono i poeti di oggi“; eppure uno dei suoi beniamini, Luciano Ligabue, si oppone con altrettanta forza a questa opinione (La canzone ha l’impegno e la leggerezza di chi si propone di comunicare, la poesia ha l’impegno di fare arte).  Comunque, racconto dopo racconto, aneddoto dopo aneddoto, ricordo dopo ricordo, sembra proprio che il lettore debba darle ragione, tanto trasudano di poesia tutte queste narrazioni e questi frequentissimi riferimenti ai testi delle canzoni.

Fra i tanti episodi raccontati con estrema freschezza, spicca e intenerisce quello della Pivano ottantenne che si ritrova a suonare le maracas sul palco con Jovanotti a un concerto del 1997. Ed anche in questa occasione, come in tante altre, l’autrice afferma senza esitazione: … le sue canzoni, che io preferisco chiamare poesie…

Fernanda Pivano: I miei amici cantautori – a cura di Sergio Sacchi e Stefano Senardi.  Mondadori, 2005. Ripubblicato negli Oscar Mondadori, 202 pagine, 9,50 Euro.

Fernanda Pivano con Vasco Rossi

Annunci

Responses

  1. Grazie per avermi fatto scoprire Fernanda Pivano


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: