Pubblicato da: miclischi | 30 novembre 2010

Vincenzo Trama: cronache giovani dal suburbio padano

Quando Vincenzo Trama firma la sua dedica al Pisa Book Festival scrive: sperando possa piacerti come e più di Guantini… Infatti: i due autori sono entrambi pubblicati dalle Edizioni Il Foglio di Piombino.

L’ambientazione tramiana, nel suo libro dal titolo lunghissimo Quando ci sono dei ragazzi in un casolare in vacanza è molto probabile che si tratti di un film horror di serie z, non è dissimile da quella del primo Guantini di Elevatevi tutti:  giovani sdrenati che si barcamenano in esistenze effimere.

Cambia, e parecchio, la geografia, e la freschezza della prosa scarruffata dal libeccio di un livornese difficilmente può essere raggiunta  da un autore “cittadino di desolate lande padane” (come recita il risvolto). Ma addentrandosi nel libro del Trama ci si trova tuttavia qualcosa di notevole.

Saltando a pie’ pari il libro-game di Operazione Merda (questo stile ludico-narrativo poteva forse andar bene negli anni ’80 ma ora non si sopporta più) e sfogliato svogliatamente l’esercizio di stile di Tredici Volte un Mattino Sempre Uguale, veniamo al sodo, e cioè ai due racconti davvero degni di nota.

Quello che dà il titolo alla raccolta (e che qui non viene ripetuto, ci mancherebbe…) è avvincente, farcito di dialoghi freschissimi e svelti, insomma, si legge d’un fiato, molto piacevolmente. Il che è davvero notevole, visto che l’autore riesce a sdoganare come piacevole e narrativamente coerente anche la componente fantasy-esoterica che di per sé, in fondo, diciamolo…

Ma l’efficacia narrativa del Trama si esprime al meglio nel racconto che chiude la raccolta: Nei Silenzi e nelle Voci di Periferia. Questo racconto si può leggere anche come una specie di rivisitazione (omaggio?) in salsa periferico-padana delle vicende cagliaritane dello straordinario Bellas mariposas di Sergio Atzeni. Non c’è la scrittura paragrafica di cui l’Atzeni aveva raggiunto un’assoluta maestria, non c’è il genio narrativo atzeniano, ma c’è questa incalzante succesione di fatti e persone che ruotano tutte attorno alla stessa situazione, allo stesso coacervo di situazioni, davvero efficace e molto godibile. Un caleodiscopio di personaggi, ognuno con la sua micro-storia, che alla fine confluiscono tutti nel gran finale degno delle agnizioni paradossali del melodramma classico.

Non è nuovo al genere del racconto, il Trama (aveva già pubblicato una raccolta con Il Foglio), e di sicuro vedremo altri titoli. Anzi, sarebbe interessante che magari passasse un po’ di tempo nella vineria del Guantini; chissà che non ne venga fuori qualche contaminazione (una volta tanto tale) fruttuosa e godibile per tutti i lettori di questa collana di narrativa contemporanea!

Vincenzo Trama: Quando ci sono dei ragazzi in un casolare in vacanza è molto probabile che si tratti di un film horror di serie z e altri racconti. Edizioni Il Foglio, 2010. 254 pagine, 15 Euro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: