Pubblicato da: miclischi | 16 maggio 2010

Perdonare e/o dimenticare?

Un  collage di storie interconnese che ruotano attorno a una famiglia disgregata, a tre sorelle disgregate dalle vicende disgregate. Un tentativo non riuscito di cucinare in salsa ebraica  atmosfere alla Kate Braverman. Non riuscito perché mancano le esplosioni di fantasia, le rappresentazioni vivide, i bruschi cambiamenti di registro della Braverman. Il film Life during Wartime di Todd Solondz (tradotto in italiano con il titolo Perdona e dimentica) alla fine risulta soprattutto molto piatto.

Immagini molto fotografiche, uso dei colorini bruciati tipo telefilm anni ’70, scene urbane miracolosamente riprese senza gente, senza traffico, senza nessuno in giro. Come per isolare le vicende dei personaggi dalla vita “vera” che si svolge intorno. Malauguratamente, la colonna sonora è una compilation molto pulp che spazia da Haendel alle incalzanti musichette delle feste ebraiche passando per sqallidi refrain da telefilm. Al limite dello sgradevole.

Il tutto per soffermarsi lungagginisticamente sulle vicende di questi personaggi disperati allo scopo di trovare possibli risposte al dubbio se si possano o si debbano perdonare i torti subiti, se si posssa perdonarli senza dimenticarli o dimenticarli senza perdonarli, se perdonare significa anche dimenticare e insomma tutte le possibili combinazioni dei termini della questione. Ma le risposte non arrivano mai. La storia alla fine risulta in un collage di situazioni di disagio che non portano da nessuna parte. Un messaggio dell’autore per informarci che da certe situazioni non c’è via d’uscita? E ce lo doveva dire proprio con questo polpettone? Forse non è un caso che dalle file dietro, alla fine della proiezione, salga il commento di una spettatrice: “Cosa avrà voluto dire?“.

Per la cronaca 1: Il trailer del film si trova qui.

Per la cronaca 2: Il titolo originale del film è omonimo di una canzone dei Talking Heads.


Annunci

Responses

  1. Chissà se il regista ti perdona o ti dimentica…

    Un film deve dare risposte???

  2. Ma quando mai. Però dovrebbe poter evitare, per quanto possibile, di farci due palle come due cacicavalli rimestando nel pentolone delle umane vicende senza prendere nessuna direzione.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: