Pubblicato da: miclischi | 28 marzo 2010

Il mistero di Camillo Guidi

Il "Paduletto" (oggi Piazza Viviani) negli anni '60.

Di sicuro è lodevolissima l’iniziativa della casa editrice Felici di Pisa, che ha pubblicato il libretto che spiega chi sono le persone o dove sono i luoghi cui sono intitolate le piazze e le vie di Marina di Pisa. E’ un librino agile a firma di Gianfranco Bernardi e spiega per filo e per segno tutto quel che c’è da sapere sulla toponomastica della cittadina tirrenica. Frammenti di storia, di aneddotica, di curiosità.

Si scopre così che la stragrande maggioranza dei nomi alquanto oscuri dei personaggi storici cui sono intitolate le vie di Marina erano legati alla marineria della Repubblica Pisana, o erano Consoli del Mare, o ammiragli o navigatori. Poi ci sono i toponimi geografici legati alla battaglia delle Baleari, ed anche il semi-sconosciuto arcipelago greco delle isole Curzolari, teatro della battaglia di Lepanto del 1571. Eccetera, eccetera, eccetera. Ci sono poi i personaggi che per qualche verso hanno avuto a che fare con Marina di Pisa (come D’Annunzio e Giuseppe Viviani per esempio, o l’attore Flavio Andò).

Un plauso all’autore per il suo sforzo di ricerca, ma soprattutto per la sua umiltà: mette bene in chiaro che molte informazioni potrebbero essere complementate e arricchite, e ci mette anche il suo numero di telefono e indirizzo email.

Vediamo allora qualche possibile correzioncella e aggiunta per la prossima edizione:

Piazza delle Baleari: non è del tutto corretto affermare che nella piazza dopo la guerra non rimase nessun baracchino fino a quando fu poi costruito il Barrino negli anni ’60. C’era, e come, il chioschino del cocomeraio, tinto di bianco e di verde.

Largo Marco Betti. A parte che forse sarebbe stato funzionale agli scopi del libro accennare al fatto che Marco Betti era figlio di Rodolfo Betti (marinese d’adozione), meglio noto con il soprannome di Marò, il “simbolico pezzo d’aereo”, pare invece che sia proprio un’elica del relitto dell’aereo su cui il Betti perse la vita quando venne abbattuto in Bosnia.

Un dubbio su via della Sirenetta. Che sia davvero solo un omaggio toponomastico alla creatura mezza donna e mezza pesce? Pare strano. Ce ne sarebbero state forse altre, di creature mitologiche fra le vie di Marina, invece che che la sola sirena (anzi, sirenetta). Che si tratti invece del nome di una nave? O di una antica locanda che si trovava dove adesso c’è il Circolo “Il Fortino”? Insomma, un altro po’ di indagini da svolgere.

Il mistero di Camillo Guidi. Salta agli occhi che l’Ing. Camillo Guidi, almeno nella ricostruzione biografica dell’autore, non ha nulla, ma proprio nulla a che fare con Marina di Pisa. Che ci avesse una ganza? Che ci venisse a fare le sabbiature? Pare strano, perché la sua carriera accademica si svolse a Torino e  Roma, mentre alcuni dei suoi allievi furono illustri ingegneri all’Università di Pisa. Un legame tuttavia troppo debole. Non sarebbe forse lecito ipotizzare che il Camillo Guidi in questione, invece che ingegnere torinese, fosse l’omonimo Ammiraglio dell’Ordine di Santo Stefano, volterrano di nascita, vissuto a cavallo del seicento e del settecento, e collega di tanti illustri navigatori e cavalieri che gli fanno compagnia nelle vie di Marina? Come se il Berardi autore di questo libro fosse l’omonimo artista triestino

Insomma, un librino veramente gustoso, che si spera si arricchisca di tanti altri ricordi e testimonianze, e che diventi ancora più ricco e godibile nella sua seconda edizione.

Gianfranco Bernardi: Le strade e le piazze di Marina di Pisa. Felici Editore, Pisa, 2010. 124 pagine, 10 Euro.

La costruzione del Barrino in Piazza delle Baleari

Annunci

Responses

  1. guarda, mi verrebbe voglia di esser marinese


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: