Pubblicato da: miclischi | 19 marzo 2010

Agiflash: questione di carrozzeria

Una macchina fotografica che ricorda molto il design automobilistico della sua epoca (fu prodotta fra il 1954 e il 1958), eccentrica nel vero senso della parola, accessoriata con un vistosissimo flash e dotata di un poco comune obiettivo grandangolare. E’ la Agiflash, prodotta a Croydon dalla Britannica Agilux. E’ una macchina fotografica non poco misteriosa, oltre a essere considerata rara (almeno secondo un frequentatissimo sito francese di foto-collezionismo). Prima di tutto perché si trovano poche informazioni tecniche (un solo tempo, un solo diaframma, una sola focale, ma per nessuno di questi tre parametri esistono dati certi e facilmente reperibili – anche la pagina di Camerapedia contiene informazioni alquanto laconiche); poi perché non si trova neanche un manuale d’epoca dagli usuali siti che li mettono a disposizione in formato pdf. Ma soprattutto: come mai una macchina che si vuole tecnologicamente avanzata (ha anche uno scomparto interno per batterie del flash) non forniva specifiche tecniche adeguate?

Comunque. Supponendo che il tempo di otturazione sia il solito 1/60 e che il diaframma fisso si situi nel solito indefinito limbo che va da f:9 a f:20, in una giornata luninosa si può provare a fare qualche foto. La pellicola Efke 100 fornisce una sufficiente latitudine di posa (abbinata allo sviluppo Tetenal Superfin Liquid 1+20), e quindi si può osare. E i risultati non sono male: gli 8 fotogrammi in formato 4 x 6 ottenuti con una pellicola formato 127 constituiscono una adeguata testimonianza.

Resta il fatto che la dote principale di questa macchina fotografica non risiede nelle sue pur rispettabili doti tecnico-fotografiche, bensì nell’eleganza delle sue linee o meglio delle sue curve. Maneggiarla è un vero piacere, e anche schiacciare il pippolone di scatto a fungo – sapendo che ci sono solo 8 fotogrammi a disposizione – è una gioia per gli amanti di questo tipo di apparecchi.

Per la cronaca 1: La Agilux era la divisione fotografica della AGI . Una visitina al sito web di quest’ultima, tuttavia, lascia un po’ interdetti. E’ un’azienda che si occupa soprattutto di arnamenti e strumentazione bellica.

Per la cronaca 2: Per gli altri modelli fotografici prodotti dalla AGI, vedansi le pagine di Camerapedia o sul sito Ozcamera, mentre per una pagina specificamente sulla Agifold formato 120 si veda qui.


Annunci

Responses

  1. ma me mi chiedevo: tu hai tutte queste macchine fotografiche?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: