Pubblicato da: miclischi | 5 febbraio 2010

Ulivi secolari

Sobre el monte pelado,

un calvario.

Agua clara

y olivos centenarios.

Questi sono i versi iniziali della breve poesia Pueblo di  Federico García Lorca. Poche parole dal ritmo magico e dal grande potere evocativo. Saranno i due endecasillabi spezzati, sarà l’alternanza chiastica dei gruppi di 7 e 4 sillabe, fatto sta che il risultato è praticamente perfetto. Una dimostrazione, se mai ce ne fosse bisogno, che la poesia è musica.

La fascinazione della pianta d’ulivo, e dell’ulivo secolare in particolare, è immensa, anche se le immagini qui presentate sono state scattate in Puglia e non nella lorchiana Andalusia. Fascinazione ancora più possente se si riflette sul fatto che alcuni degli oliveti pugliesi datano di oltre 2000 anni. Testimonianze del paesaggio agrario dalle radici più antiche.

Una selezione di foto si trova qui.


Annunci

Responses

  1. ulivi secolari, terra rossa e Garcìa Lorca un mix poetico a me particolarmente gradito, grazie!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: