Pubblicato da: miclischi | 19 gennaio 2010

Amore: istruzioni per l’uso

Lucía Etxebarría, scrittrice spagnola di origini basche, ha scritto raccolte di racconti, romanzi, sceneggiature, e anche un manuale fai-da-te per prevenire o risolvere disastri amorosi. Con la sua scrittura sempre piacevole e sorprendente si allontana per un momento dalla narrativa per addentrarsi in un trattatello/manuale vero e proprio. E’ un allontanamento solo apparente, tuttavia, giacché l’autrice attinge a piene mani dalla sua variegata e turbolenta vita per raccontare un’infinità di situazioni, suggerire cautele e vie d’uscita – ben bilanciandosi fra il consiglio a buon mercato della comare e la confidenza sessuale dell’amica del cuore.

Ya no sufro por amor del 2005 (pubblicato in Italia da TEA col titolo Io non soffro per amore) inizia con un piccolo test a beneficio del potenziale acquirente (uomo o donna che sia): poche domande a punteggio per capire se il libro potrà piacere, o essere utile, o se proprio non vale la pena comprarlo. Poi una semplice definizione del libro-aspirina (tale lo considera la sua autrice) e finalmente si comincia con la scrupolosa disamina delle cosiddette dinamiche della coppia, gli errori ricorrenti, i classici, i rapporti di forze, eccetera eccetera. Poi viene la parte propositiva: prima i dieci indizi che aiutano a capire quando è meglio lasciar perdere una storia e poi le dieci regole d‘oro della coppia felice. Sono posizioni molto radicali, quelle della Etxebarría, ma le sue prescrizioni (sempre che il lettore sia ben disposto ad accettare consigli) sono evidentemente derivate da esperienze personali. E sono certamente prescrizioni sagge. Per finire, qualche capitoletto su come la televisione influenza le nostre vite.

Non è la Etxebarría del vivacissimo Amor, curiosidad, prozac y dudas (e dello scoppiettante film con la splendida Pilar Punzano che ne è stato tratto), ma è pur sempre lei: una scrittura decisa e senza peli sulla lingua, un piacere letterario da ripercorrere di quando in quando.

Per la cronaca 1: Il sito web e il blog di Lucía Etxebarría sembrano non essere attivi alla data della pubblicazione di questo post. Magari poi ritornano. Casomai si può verificare qui.

Per la cronaca 2: L’autrice è stata coinvolta in parecchi casi di sospetto (o conclamato) plagio. Sulle pagine di Wikipedia a lei dedicate ci sono le cronache di questi fatti, ai quali sembra essere dedicato un risalto sorprendente.

Per la cronaca 3: Una buona notizia per quanti sono alla ricerca di libri in spagnolo. Finite le traversie (e le spese) delle librerie online in Spagna: i servizi di Hoepli.it danno accesso diretto a un’infinità di libri in spagnolo, con tempi di consegna rapidi e spese di spedizione ragionevoli.

Per la cronaca 4: Il trailer del film Amor, curiosidad, prozac y dudas è qui.

Annunci

Responses

  1. […] la cronaca 4: Si era ragionato tempo fa (qui) sull’autrice spagnola e su un altro suo […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: