Pubblicato da: miclischi | 8 novembre 2009

Foto-viaggio in India

kumbh 1Fino al 15 novembre 2009 la splendida opportunità di fare un viaggio in India senza scomodarsi troppo dai lungarni pisani. La mostra fotografica allestita a Palazzo Lanfranchi presenta un reportage realizzato da tre fotografi pisani a Allahabad, dove confluiscono i fiumi Gange,  Yamuna e Saraswati. Lì ogni dodici anni si radunano folle oceaniche di pellegrini per il più frequentato Kumbh Mela, ovvero il rito dell’immersione nelle acque sacre.

Maurizio Cerrai, Vincenzo Di Somma e Sergio Pampana sono partiti armi e bagagli (smentendo il celebre detto E’ pisani ‘un enno adatti a anda’ aggiro per ir mondo a strapazzassi) e hanno riportato indietro una serie di immagini straordinarie. Qualche parola con uno degli autori (si alternano alla mostra) rivela che si è trattato proprio di un tour de force, con levatacce incredibili (tutte le foto sono scattate intorno all’alba o nelle prime ore del mattino), leticate con il servizio d’ordine, rischio di mnganellate dalle forze di sicurezza, equilibrismi per non cadere in acqua con l’attrezzatura… Insomma ne è venuto fuori un lavoro potentissimo (grazie anche alle stampe di grande formato – ce ne è una serie 100×150).

Se ne saranno viste, di foto sull’India? I colori dell’India, i volti dell’India… I fotografi pisani sono riusciti a riportare a casa un ricchissimo materiale non-ovvio, con un vistoso tocco personale (o meglio “sociale”, giacché tutti e tre fanno parte del Photo Club 5 Pisa e hanno scelto di non indicare accanto a ogni immagine il singolo autore).

kumbh 2I corpi. Prima ancora dei volti, sono i corpi il soggetto principale di questo reportage. Un uso sapientissimo delle ottiche, della profondità di campo e dell’angolo di ripresa ha prodotto delle immagini di massa straordinarie. Vedere per credere.

Oltre al pieghevole che contiene 5 delle foto esposte (fra cui quelle qui riprodotte), in sala è disponibile anche una breve nota a cura di Ezio Menzione con alcune ben misurate parole sul rito Kumbh Mela e sul reportage fotografico dei tre pisani.  Le ultime righe sono una toccante citazione da Un altro giro di giostra di Tiziano Terzani:

… al Kumbha Mela di Allahabad… io ero lì, sotto il sole, e camminavo sulla terra cosparsa di escrementi; gli altri invece, invasati e disattenti a quel che succedeva attorno, erano altrove: aleggiavano in un’anticamera del paradiso.

Annunci

Responses

  1. dè, ma c’è pure Sergio Pampana tra i 3 fotografi, il mi’ barbiere preferito di quando ciavevo i capelli! Grande, grande Sergio, il mio punto di riferimento per anni


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: