Pubblicato da: miclischi | 21 ottobre 2009

Due box-camera dal mercato delle pulci di Jeu de Balle

BILD0038Place du jeu de Balle a Bruxelles. Tutte le mattine un mercatino che si monta prima dell’alba (in inverno) e che dura fino a mezzogiorno. Già all’inizio si aggirano nel buio i collezionisti più accaniti, torcia elettrica in mano, a frugare fra vinili, CD e DVD, apparecchiature di tutti i tipi, scafandri da palombaro, icone di religioni assortite, cassette video e audio, ma anche tazze sbeccate e bicchieri spaiati. Qui si trovano anche, quasi sempre, delle macchine fotografiche. Di tutti i tipi. Recentemente c’era anche – per terra sotto la leggera pioggerellina brussellese – una Mamiya 6×7 col tele.

Il manuale Kodak

Il manuale Kodak

Prezzo non da pulci: 700 Euro. Comunque, una ricerca mattutina ha fruttato due macchinette 6×9 a scatola, per di più delle due storiche antagoniste: Agfa e Kodak. Entrame con custodia non originale in pelle.

BILD0003La Agfa Box 45 non è descritta sul sito camerapedia, però ce ne è una scheda abbastanza dettagliata qui, su un sito australiano. Un’altra scheda si trova qui, ma la bella sorpresa nell’acquisto è che la scatoletta di pelle conteneva anche il manualetto originale in 5 lingue.

BILD0005La Kodak SIX-20 ‘BROWNIE’ D è molto simile, non fosse che è previsto l’uso di pellicola in formato 620 e non 120, il che provoca qualche problema nell’avvolgimento, come wikipedia spiega molto bene qui. Il sito dedicato a tutte le brownie ha anche una pagina web su questo modello, ma la cosa che lascia un po’ perplessi è che i manuali e le schede di riferimento indicano per entrambi i modelli la stessa focale (100 mm) il che risulta impossibile dalle prove effettuate Il diaframma è in entrambi i casi f:11, ma mentre con la Kodak c’è la possiblità di usare il filtro incorporato per foto ravvicinate, cioè a distanza fra uno e due metri, la Agfa include un filtro giallo. Entrambi si posizionano facendo scorrere l’apposita baionetta laterale.

Collage

In alto la Kodak, in basso la Agfa

2009-10-18 scan box agfa bruxelles

In alto la Kodak, in basso la Agfa

La prova pratica  è consistita nel scattare le stesse foto con le due macchine, ma usando la stessa pellicola (Ilford FP4) e sviluppandole con lo stesso podotto (Ilford ID11 stock) in contemporanea, cioè con lo stesso livello di usura dello sviluppo e alla stessa temperatura. Il risultato mostra prima di tutto che la parte interna della lente della kodak ha bisogno di una bella pulita, ma evidenza soprattutto una vistosa differenza focale (l’agfa è certamente più grandangolosa).

Detto ciò, il piacere di maneggiare una box camera è straordinario, così come il brivido nello scatto (sapendo che si hanno a disposizione solo 8 fotogrammi).

Il manuale della Agfa Box 45
Il manuale della Agfa Box 45


Responses

  1. sicuro che necessiti solo di una pulita la lente della Kodak? Dalla foto si nota un flou un po’ sospetto, come se le lenti fossero leggermente disallineate. Comunque son proprio belline!

  2. che bello il mercato di jeau de Balle, e bella anche la via che si fa venendo dal centro con tutti gli antiquari più vari..quando andai io in piazza c’era in vendita un enorme orologio,alto più o meno quanto me, staccato da qualche campanile, che se avessi potuto avrei comprato per il solo gusto di averlo..dava proprio l’impressione di “possedere” l’ora esatta.

  3. vendo box camera kodak da restaurare


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: