Pubblicato da: miclischi | 21 settembre 2009

Step aerobics e note puntate

dotted notes 1.jpgLa ginnastica aerobica viene si solito accompagnata da orribile assordante musica in tempo di 4 e in cicli di 8 misure. Il ritmo marcato dei tempi e delle battute è molto utile, stordisce il giusto per non stare in continuazione a chiedersi “cosa ci sto a fare qui”  e favorisce la regolarità dei movimenti.

Guardandosi intorno durante gli interminabili ossessivi esercizi – tanto che c’è da fare? – , si possono notare cose interessanti. Per esempio può capitare di notare che qualcuno usa la tecnica delle note puntate per certi movimenti. Alcuni esercizi  in particolare si prestano abbastanza bene, come gli affondi fatti di sbieco con un piede che prima va sullo step e poi si allunga all’indietro. Ecco, immaginate che prima di andare a poggiare il piede all’indietro si indugi un po’, quasi come se si caricasse la molla, per poi recuperare all’ultimo momento e andare a piantare il piede laggiù dietro senza perdere il ritmo. E’ esattamente quel che succede quando – suonando uno strumento musicale – si tiene la nota più a lungo per poi scaricarla “di fretta” su quella successiva. Per chi non fosse particolarmente addentro alla questione delle note puntate, qui c’è una piccola spiega.

dottedIl bello delle note puntate è che di punti ce ne possono essere più d’uno, ciascuno con valore dimezzato rispetto al precedente. L’edizione Schott della Suite in la minore per flauto dolce di Telemann, ad esempio, adotta senza esitazione la doppia puntatura proprio sul brano d’apertura (la Ouverture), mentre in altre edizioni c’è il punto semplice (esiste anche qualche esecutore che quasi ignora l’esistenza del punto, come questo). Comunque, il bello è che adottando diversi tipe di puntature sul ritmo dei movimenti si fanno effettivamente movimenti diversi, e questo torna molto comodo nelle lunghe sessioni di ginnastica per diversificare una pratica che altrimenti potrebbe risultare esasperantemente monotona.

Provate anche con gli slanci delle gambe in avanti o con il sollevamento del ginocchio: la puntatura cambia il movimento e gli conferisce una nuova dinamica.

Annunci

Responses

  1. grande,
    non ho capito nulla ma grande

  2. un esperto di scrittura musicale come me non può esimersi di dire la sua(?): ebbene…1)ma non c’è proprio niente di meglio a cui pensare/vedere mentre fai ginnastica? 2) credo che se spieghi al “trainer” la tua teoria ti risponde che chi usa la “puntatura” non fa l’esercizio in modo corretto. 3) hai davvero una gran fantasia, che poi è il segreto per rimanere ragazzini…come noi!
    baciabbracci

  3. io mi accontenterei solo di avere un punto allegato alla mia vita. La vignetta è fantastica!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: