Pubblicato da: miclischi | 20 settembre 2009

Un paio di interessanti foto-riviste online

rivista fotografareNegli anni ’70 c’era una rivista di fotografia che si distingueva da tutte le altre perché non pubblicava mai fotografie di donne nude. Ed era proprio un’eccezione. La mercificazione del nudo femminile, anche a quei tempi, stava dilagando su tutti i media, ma con il pretesto dell’intento artistico, sulle riviste fotografiche era quasi un must. La rivista in questione si chiamava – e si chiama tuttora – Fotografare. Col passare degli anni il nudo è arrivato anche lì – peraltro mai in modo troppo ingombrante – ma lo spirito originario dell’editore Cesco Ciapanna è rimasto: articoli di tecnica, presentazione e prove di prodotti, mostre e concorsi fotografici. La rivista – tuttora in edicola e su internet – è giustamente nota anche per la pubblicazione trimestrale di un Almanacco, vera e propria enciclopedia/prezzario di tutte le macchine fotografiche (vecchie e nuove) e relativi accessori.

logoWJ1Una rivista fotografica online che non sia un semplice mezzo per sdoganare qualche nudo non direttamente ascrivibile all’universo della pornografia è una bella idea quasi insolita (qui c’è qualche informazione sulle percentuali di accesso – the dark side of the www). Ancora più bella se riesce – senza l’ausilio di qualche squinzia svestita –  a coniugare immagini e storie, notizie e reportage. Il numero 66 di Sguardi Online (la newsletter della Nital, importatrice italiana dei prodotti Nikon), pubblica un’intervista a Amedeo Francesco Novelli, direttore di Foto Up e Witness Journal . In entrambi i casi si tratta di riviste online a larga compartecipazione, una sorta di anello di congiunzione fra i network fotografici avanzati (flickr e simili) e le riviste vere e proprie. Il direttore di questi due siti ne spiega la filosofia e ne illustra i successi di partecipazione, non ancora bilanciati, per il momento, da un corrispondente successo commerciale.

fotoupFoto Up si presenta come una rivista “classica”, con prove tecniche, suggerimenti pratici, reportage e presentazioni, ma anche con una decisa connotazione “sociale”. Witness Journal è invece dedicato interamente al tema del reportage fotogiornalistico. La pagina delle istruzioni spiega in poche parole la fiolosofia del progetto: tutti possono inviare un reportage, previa iscrizione al forum della rivisita online, composto da almeno 20 immagini e 3.000 battute di testo. La redazione naturalmente si riserva il diritto di selezionare i pezzi e le foto da pubblicare. Gli (eventuali) introiti pubblicitari derivanti dal sito vengono poi ripartiti anche fra gli autori dei reportage. Un progetto di condivisione molto stimolante e che produce, almeno a giudicare dai 24 numeri già pubblicati, dei foto-servizi molto interessanti, come quello sulla libertà di informazione in Russia.

Annunci

Responses

  1. Ho apprezzato questo tuo post e in particolare il sito di Witness Journal che non conoscevo. C’è un bellissimo reportage in BN su una piccola ferrovia russa, Mocanita, che ricorda lo storico reportage mio e di Giovanni sulla stazione di Pisa. Grana a parte, naturlich!

  2. […] Continued here: Un paio di interessanti foto-riviste online « Enez Vaz […]

  3. http://www.antiquarius-web.com/ciapanna.html

  4. fotografare ora si può scaricare da http://www.ezpress.it riparmiando.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: