Pubblicato da: miclischi | 17 aprile 2009

Un itinerario tiburtino

sacrospeco-12La Strada Statale Tiburtina è la numero 5.  Si chiama così perché porta a Tivoli (Tibur), ma poi prosegue e arriva fino a Pescara. Nei pressi di questa strada, non lontano da Roma, ci sono due località che giustificano una bella giornatona piena di “scampagnata aria aperta e cultura”.

Sorvoliamo sulla Villa di Adriano che si trova prima della salitona per Tivoli; se ne parlerà un’altra volta. Supponendo di visitare la Villa Adriana in mattinata, si può attraversare Tivoli e poi continuare sulla Tiburtina fino a Subiaco: una cinquantina di chilometri di campagna, con pochi paesi, bei paesaggi e la stazione ferroviaria di Mandela. A Subiaco (città natale di Ciccio Graziani) ci si ferma a mangiare un po’ di pizza al taglio per aspettare l’ora, e poi ci si inerpica per pochi minuti sulla stradicciola per Jenne. Passato il monastero di Santa Scolastica, si punta dritto a quello di suo fratello, San Benedetto, detto anche il Sacro Speco. Qui il santo norcino, intorno all’anno 500,  si installò per tre anni in una grotta a fare l’eremita (celebre l’episodio in cui per sfuggire alla tentazione si gettò nudo in un cespuglio di rovi e ortiche). Sulla grotticella fu eretto il primo santuario e poi a poco a poco, appiccicato alla scoscesissima parete rocciosa, il monastero monumentale.

sacrospeco-21Il monastero apre alle tre e mezzo del pomeriggio e la visita è “libera”, nel senso che si può girovagare per i vari livelli dell’edificio verticale, e soffermarsi nei vari giardini e cortiletti pensili. Ma i veri gioielli stanno sui muri e sui soffitti. Affreschi dal XIII al XVI secolo ricoprono interamente le due chiese (una sopra all’altra) le scalinate, il transetto, insomma ogni dove. E c’è un mondo di figure umane, umanissime, da guardare e riguardare (un libriccino in vendita al negozio di souvenir li illustra bene in dettaglio). Dal cortile si può anche sbirciare nella biblioteca: oltre 100.000 volumi, oltre a migliaia di pergamene ad anche preziosi manoscritti.

In epoca di marketing e merchandising, anche i frati si sono attrezzati. Oltre al prevedibile negozio con i prodotti dei frati, c’è anche il sito internet dal quale si possono ordinare prodotti di bellezza, liquori, ed altri prodotti. Ma il sito è anche un buon punto di partenza per farsi un’idea prima di partire per la scampagnata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: